Bergamo : Scuola magistratura addio “Valutiamo ricorso alla Corte dei conti”

scuola-magistratura,ribolla,consiglio-comunale,“Non possiamo gettare al vento le spese sostenute finora. E’ uno scandalo”. Il Consiglio comunale chiede chiarezza sul destino della scuola di Magistratura a Bergamo. Dopo la notizia del possibile accantonamento della sede di via Sant’Alessandro da parte del ministero, la Lega Nord e l’Udc hanno deciso di presentare un ordine del giorno per sollecitare il primo cittadino Franco Tentorio ad esigere risposte certe da parte di Roma. Il prossimo passo è un possibile ricorso alla Corte dei Conti da parte di Palafrizzoni e via Tasso per il danno procurato agli enti che hanno contribuito al pagamento degli affitti così come richiesto dal documento approvato in Consiglio. Finanziata, inaugurata con tanto di presenza di tre ministri e ora accantonata: Bergamo vuole scongiurare l’ennesimo spreco all’italiana.
Il Carroccio è in prima linea: “Il Comune e la Provincia di Bergamo hanno già versato al collegio Sant’Alessandro 485.000 euro, dal 2008 al 2010, per pagare l’affitto dei locali individuati come sede provvisoria della struttura – si legge nell’ordine del giorno di Alberto Ribolla -, che si era già deciso di intitolare a Guido Galli, il magistrato assassinato dai terroristi di Prima Linea. Fino a poche settimane fa il Comune di Bergamo ha avuto incontri con i rappresentanti del Ministero e nulla è stato accennato in merito. La decisione del Governo è un affronto al Comune ed alla Provincia di Bergamo, ma anche e soprattutto un grave danno per le casse pubbliche locali che hanno pagato per due anni, con soldi pubblici, affitti per la sede della scuola”. Il sindaco Franco Tentorio è sconsolato e spera in un dietrofront nonostante non ci sia ancora l’ufficialità dell’abbandono della sede bergamasca. “Il problema è scandaloso. Dopo i soldi investiti da 2008 al 2010, tutti gli incontri che si sono susseguiti fino a un mese fa, gli sviluppi tendono a confermare l’espressione negativa. E’ estremamente preoccupante. Il ministero ha stipulato un contratto di sei anni, ha in obbligo giuridico a mantenere gli impegni”. (Bergamonews,17-4-12)

Bergamo : Scuola magistratura addio “Valutiamo ricorso alla Corte dei conti”ultima modifica: 2012-04-17T20:02:15+02:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *