Grande soddisfazione per l’approvazione del Bilancio cittadino ed il contributo della Regione.

Palazzo Frizzoni 2.jpgIl Consiglio comunale a Palafrizzoni ha approvato (con l’astensione delle minoranze) gli equilibri di bilancio. Con un dettaglio che non si verificava almeno da una decina d’anni: un pareggio di bilancio di parte corrente (a 142 milioni di euro) senza l’utilizzo degli oneri di urbanizzazione. Un risultato ottenuto grazie anche alla stretta revisione interna della spesa. Alberto Ribolla, capogruppo della Lega, spiega: «La Lega Nord ha da sempre sostenuto che gli oneri di urbanizzazione, essendo un’entrata una tantum, devono essere utilizzati per gli investimenti e le opere pubbliche e non per riequilibrare il bilancio corrente. Questo vale ancor di più in un momento come questo in cui è necessario trovare risorse per gli investimenti stessi. Essendo i dividendi delle aziende sempre più rari e considerando la difficoltà riscontrate nella vendita del nostro patrimonio immobiliare, è estremamente importante che questi oneri per la prima volta vengano utilizzati solo per gli investimenti». Negli equilibri, il taglio più significativo alla spesa si registra alla voce dedicata a mutui e prestiti: la spesa scende di 1, 8 Palazzo Regione.JPGmilioni di euro. Confermato poi il «patto di stabilità territoriale» : «Grazie al Patto di stabilità territoriale di Regione Lombardia quest’anno abbiamo ricevuto cinque volte tanto rispetto allo scorso anno e cioè 4,4 milioni di euro che permettono al Comune di pagare i debiti nei confronti dei fornitori. Questa è una notizia estremamente positiva; in questo periodo di crisi economica, il finanziamento della Regione rappresenta una vera e propria boccata di ossigeno per le imprese del territorio che hanno lavorato per il nostro ente». Ma non solo: « La delibera è estremamente positiva in quanto prevede un’ulteriore razionalizzazione della spesa, stabilendo l’estinzione anticipata dei mutui che verrà attuata per ridurre gli interessi e le spese di gestione. Le entrate per gli enti locali sono sempre più risicate. Tra varie manovre – prima quella di Tremonti, poi quella di Monti e da ultima la spending review – i trasferimenti dalle casse centrali agli enti locali si sono ridotte negli ultimi due anni di oltre 15 milioni di euro e l’anno prossimo si prevede un’ulteriore riduzione di 5 milioni. Si aggiunge pure la crescente tassazione e l’introduzione dell’Imu che, essendo un’imposta centralista, non permette di incrementare i servizi a favore dei cittadini. Riuscire ad amministrare in un contesto come quello attuale risulta sempre più difficile, per questo il risultato raggiunto dall’Amministrazione comunale in sede di equilibri di bilancio è per tutti particolarmente importante»

Grande soddisfazione per l’approvazione del Bilancio cittadino ed il contributo della Regione.ultima modifica: 2012-09-28T14:19:00+02:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *