Aperto a Bergamo il Maroni-Point

Giornate molto intense per il nostro Segretario Federale Roberto Maroni. Nella sua tappa bergamasca, un costruttivo incontro con i rappresentanti del comitato “Imprese&Territorio”. E’ di fronte alle richieste degli imprenditori che il segretario federale del Carroccio ha potuto spiegare nel dettaglio il suo programma. I concetti sono chiarissimi, ripetuti per inculcarli bene in testa a chi deve ancora capire: 75% delle tasse in Lombardia, macroregione del Nord, zero burocrazia.
In via Corridoni ha poi inaugurato il Maroni Point e presentato la lista di cittadini che, pur non essendo nè iscritti nè militanti della Lega ne sostengono il programma e hanno anch’essi deciso che Maroni sia la persona giusta per governare la Lombardia.

maroni point.jpg

 

Prima ha snocciolato i “cavalli di battaglia” del suo progetto per il futuro della Lombardia – macroregione del Nord per trattare con Roma e con il 75% delle tasse sul territorio con 16 miliardi in più, all’anno, per abolire Irap sostenendo lavoro e imprese. Il Segretario si è poi detto ottimista perché “i sondaggi ci danno in crescita e non possiamo che migliorare”. Infine: “Io mi sono candidato solo in Lombardia e non ho un paracadute a Roma come tanti altri. Se vincerò  farò il presidente della Regione Lombardia e se perderò’ farò’ il consigliere regionale nella mia regione”.
In serata, davanti a centinaia di persone al centro congressi di viale Papa Giovanni, ha poi presentato il suo libro “Il mio Nord, il sogno dei nuovi barbari” .

Aperto a Bergamo il Maroni-Pointultima modifica: 2013-01-19T10:49:00+01:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *