Immigrati romeni. Maroni: c’è timore

Maroni conf stampa.jpgC’è «apprensione» per l’ingresso della Romania nel sistema Schengen, previsto per i primi mesi del 2011. L’allarme lo ha lanciato il ministro dell’Interno Roberto Maroni, che ha già pronte le contromisure.
Il titolare del Viminale vorrebbe fosse data la possibilità di allontanare dall’Italia i cittadini comunitari che non hanno un reddito e un lavoro.   In un’audizione al Comitato Schengen, ha anche ribadito che gli sbarchi sono in calo, nonostante gli arrivi di migranti attraverso nuove rotte che partono da Turchia e Grecia. «In Italia – ha premesso Maroni – la comunità romena è una delle più numerose: la maggioranza è bene integrata, ma ci sono alcune frange, come i nomadi, che rappresentano un problema per la sicurezza pubblica».   Nei primi nove mesi dell’anno – ha ricordato – «sono stati rintracciati 1.412 romeni in posizione irregolare; 327 sono stati rimpatriati coattivamente, 858 hanno lasciato volontariamente l’Italia e 227 non sono stati allontanati, perché la direttiva europea sulla libera circolazione non prevede sanzioni per chi viola le norme». Ora, ha sottolineato il ministro, «vogliamo colmare questa lacuna, non si può fare finta di niente».
Intanto, chiusa la direttrice Libia-Lampedusa, si stanno diversificando le rotte degli immigrati in Italia, con sbarchi soprattutto in Calabria, Puglia (in Salento sono stati rintracciati quest’anno 1.173 clandestini contro i 178 del 2009) e, in misura minore, in Sardegna.  Comunque, ha sottolineato Maroni, «anche quest’anno prosegue il trend degli sbarchi in calo: nei primi 9 mesi del 2010 sono stati 2.868, contro gli 8.292 dell’anno precedente».
Capitolo Cie. «Entro il 2011– ha annunciato Il ministro – puntiamo ad aprire quattro nuovi Centri in Marche, Campania, Veneto e Toscana. Le trattative con gli enti locali per i siti sono più lunghe del previsto, noi non vogliamo imporre nulla, c’è un negoziato in corso con gli enti locali». Quanto al Cie di Lampedusa, visto il drastico calo degli arrivi sull’isola, sarà ceduto al Comune per realizzarvi una scuola. (da Eco di Bergamo,13-9-2010)

Immigrati romeni. Maroni: c’è timoreultima modifica: 2010-10-14T16:01:00+02:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *