Via Autostrada, maggioranza e opposizione d’accordo. “Rispettiamo città alta”

 

skyline foto -sud.jpg

Le polemiche sul progetto del “muro” di via Autostrada lasciano spazio al serio confronto tra maggioranza e opposizione in Consiglio comunale. Un dibattito costruttivo anche sulle scelte urbanistiche che l’amministrazione si troverà a fare nei prossimi anni. L’intenzione è chiara e comune: rispettare il profilo di città alta. Tutti sono d’accordo, maggioranza e opposizione, che ha deciso di votare a favore dell’ordine del giorno presentato da Lega Nord, Pdl e Lista Tentorio. Un documento che la Giunta potrà far valere in sede di trattative già avviate da un paio di settimane con gli operatori. Con il consenso di tutto il Consiglio comunale e idealmente di tutta la città il sindaco Tentorio e l’assessore Pezzotta potranno richiedere uno sforzo per modificare il progetto tanto contestato. Abbassare le altezze? Diminuire le volumetrie? L’importante è salvaguardare il profilo di città alta tanto caro ai bergamaschi: un monito che servirà in futuro quando la Giunta dovrà esaminare altre proposte urbanistiche oppure cercare di modificare quelle già presentate come Ex Enel, piano Sace e nuovo Gleno. “La città deve trovare un giusto equilibrio tra crescita e difesa del territorio – spiega il sindaco nel suo intervento -. Sono consapevole che una città che cresce crea ostacoli visivi a città alta. (NO, NO.. NON SIAMO D’ACCORDO… BENI CULTURALI E BENI PAESAGGISTICI DEVONO ESSERE VINCOLATI E SALVAGUARDATI DA OGNI SPECULAZIONE). Crescere non è sbagliato, bisogna però trovare delle norme che rispettino la città. Non possiamo demonizzare a prescindere qualsiasi intervento”. Concorde l’assessore all’urbanistica Pezzotta: “Il nostro impegno sarà intervenire sull’aspetto dei cannocchiali (!!). Dobbiamo valutare se ci sono possibilità di porre un obbligo di salvaguardia visiva di città alta a molti altri interventi che potrebbero essere approvati in futuro”. Per l’ex sindaco Roberto Bruni non è stata una discussione facile dopo le polemiche scoppiate nelle ultime settimane. Il timore era di ritrovarsi nella fossa dei leoni. “Bisogna distinguere le responsabilità politiche, che mi assumo fino in fondo, da responsabilità tecniche. Ci sono state fior di commissioni che hanno dato pareri favorevoli senza mai porre il problema (INSOMMA, TUTTI TRANQUILLI.. E’ COLPA DEI TECNICI !!). L’impressione che ho avuto è che questa polemica andasse oltre l’aspetto specifico e concreto e portasse a una logica di conservazione. Il dibattito invece è stato utile e ha portato a conclusione che mi sento di condividere”. skyline,La Lega per bocca del suo capogruppo Alberto Ribolla chiede al sindaco di “fare di tutto per diminuire altezze e volumetrie, negli interessi dei bergamaschi e della città”. Daniele Belotti lancia l’allarme anche su un altro progetto, “il nuovo Gleno, uno steccone da cinquanta metri. Ha una finalità sociale, ma l’aspetto estetico non deve essere trascurato”.

Via Autostrada, maggioranza e opposizione d’accordo. “Rispettiamo città alta”ultima modifica: 2011-09-30T13:36:51+02:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *