Cimitero islamico e i “regali” della giunta Bruni

cimitero islamico.jpgIl caso della concessione per l’utilizzo del cimitero islamico in Consiglio comunale. Il capogruppo Alberto Ribolla ha infatti presentato un’interpellanza rivolta all’ assessore al Bilancio,Enrico Facoetti, per chiedere lumi sul documento approvato dalla Giunta Bruni nel 2008 che aveva concesso gli spazi a Colognola a mille euro all’anno per 60 anni. Gli uffici ritengono che non sia possibile costituire un diritto di superficie – spiega Facoetti – inoltre nel caso di costituzione di reparti speciali nel cimitero la cifra è a totale carico della comunità richiedente. Il canone concessorio non può essere scomputato. E’ inoltre rilevante la differenza del corrispettivo previsto: 60 mila euro al posto dei previsti 576 mila”. La questione era stata già oggetto di una conferenza stampa convocata dagli esponenti leghisti. Secondo il capogruppo è ora necessario accertare tutte le responsabilità. “Si facciano le analisi del caso, se si ravvisasse qualcosa di difforme si devono accertare responsabilità politiche e amministrative. Noi agiamo nel totale rispetto delle regole, non vogliamo negare nessun diritto a nessuna persona. Il cimitero islamico è stata una scelta della precedente amministrazione”.

Cimitero islamico e i “regali” della giunta Bruniultima modifica: 2012-11-23T09:41:00+01:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *