il 2 giugno alle popolazioni colpite dal terremoto

Lega Nord : alle popolazioni colpite dal terremoto i soldi delle celebrazioni del 2 giugno.

bricolo,dozzo,pirovano,”A nome dei gruppi parlamentari che rappresentiamo e nostro personale esprimiamo la massima vicinanza e solidarieta’ a tutti coloro che stanno soffrendo a causa del terremoto. In questo momento di grande dolore e difficolta’ riteniamo opportuno e doveroso destinare ai territori colpiti, come gia’ richiesto da alcuni nostri colleghi di gruppo, tutte le risorse gia’ programmate per la parata e le altre celebrazioni collegate al 2 giugno”. Lo dichiarano i presidenti della Lega Nord di Senato e Camera Federico Bricolo e Gianpaolo Dozzo. ”Oltre alle risorse che saranno stanziate, l’annullamento di ogni festeggiamento per il 2 giugno – continuano i leghisti – sarebbe certamente un segnale di grande attenzione nei confronti di chi in questo momento sta soffrendo per le conseguenze del terremoto e il modo migliore e piu’ concreto per dimostrare la vicinanza di tutti alle popolazioni colpite”.

..e anche da Bergamo un coro di NO alla festa per la Reubblica.

Anche Bergamo, ovvero i suoi massimi rappresentanti istituzionali, diserteranno le manifestazioni. I motivi, almeno ufficialmente, non hanno nulla a che vedere con la richiesta di destinare i soldi spesi per tutte le celebrazioni che avranno luogo in tutta Italia ai terremotati dell’Emilia, ma resta il fatto che tanto il sindaco Tentorio quanto il Presidente della Provincia Ettore Pirovano non saranno presenti in veste ufficiale ad alcuna cerimonia. Anche del consiglio regionale, il vicepresidente Saffioti si dice contrario alla scelta di non annullare la festa, come avvenne per il Friuli. La questione non è soltanto economica: “Parte dei costi ormai non potranno essere evitati ma mentre si piangono le vittime e un pezzo della nazione è ancora nel pieno dell’emergenza, è poco rispettoso che a Roma si sfili”.

il 2 giugno alle popolazioni colpite dal terremotoultima modifica: 2012-06-01T10:30:00+02:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *