Umberto Bossi ad Alzano Lombardo

bossi_alzano.jpgUmberto Bossi ad Alzano lombardo benedice definitivamente il progetto della macroregione voluto dal suo successore Roberto Maroni, punto fondamentale della campagna elettorale della Lega Nord per le prossime Politiche e Regionali. Sul palco con Bossi anche molti dei candidati leghisti alle prossime elezioni (nella foto Bossi con Luisa Pecce e Silvana Santisi), dal segretario provinciale Cristian Invernizzi, quarto nella lista della Camera, ai vari esponenti che correranno per le Regionali nella lista ufficiale del Carroccio.
Il senatur sfodera ancora i famosi fucili dei bergamaschi, che tanto fecero scalpore qualche anno fa. Ormai però anche i duri e puri hanno capito che è una provocazione, che pur efficace, è “sparata a salve”. ”Visto che i fucili nessuno li voleva usare si e’ trovata la legge europea che consente di mettere insieme regioni contigue”. Con la candidatura di Roberto Maroni in Lombardia, ”abbiamo trovato la via per il progetto della Padania, e’ un regalo che ho lasciato alla Lega. Macché bossiani, i bossiani votano per la Lega. Ho fatto un passo indietro e ho tenuto insieme tutta la Lega, perché noi dovevamo uscire dalle difficoltà senza dividerci”. Sull’ipotesi che qualcuno faccia voto disgiunto contro la linea di Maroni, Bossi ha tagliato corto: ”Si attacchino al tram”. (BergamoNews,2-2-13)

Umberto Bossi ad Alzano Lombardoultima modifica: 2013-02-03T18:24:00+01:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *