Tentorio e Pirovano in tandem

Bergamo – “Finalmente una squadra”: lo slogan comparso in questi giorni su molti manifesti del centrodestra, ideato da Ettore Pirovano, è stato il tema di fondo di quello che può essere considerato l’avvio ufficiale di campagna elettorale, ovvero l’inaugurazione del Tentorio Point di via Borfuro. Tentorio:”Vedo uno striscione con sopra scritto Vittoria”.

tentoriopoint22.jpg

“Finalmente una squadra”: lo slogan comparso in questi giorni su molti manifesti del centrodestra, ideato da Ettore Pirovano, è stato il tema di fondo di quello che può essere considerato l’avvio ufficiale di campagna elettorale, ovvero l’inaugurazione del Tentorio Point di via Borfuro. Foulard verde padano e manifesti del Popolo della Libertà non sono mai sembrati così a loro agio fianco a fianco. E Franco Tentorio, ma anche il deputato e vicesindaco di Caravaggio, hanno battuto più volte sul tasto dell’affiatamento, della squadra appunto.
L’hanno fatto in un primo momento fuori dal Tentorio Point (lato piazzetta Bergamo), di fronte ad una folla quasi infastidita sotto gli ombrelli per poche gocce di pioggia. “Troppa gente, non si poteva fare diversamente” ha mormorato qualcuno dell’organizzazione. E hanno ribadito il concetto al piano interrato del Point, in una conferenza stampa aperta al pubblico. “Pirovano ha ragione, finalmente siamo una squadra – ha esordito Tentorio -. E vi dico che con questa squadra io vedo una strada in discesa. Insomma, non siamo partiti male. In fondo a quella strada c’è uno striscione, con sopra scritto “Vittoria”. Siamo in una situazione esattamente opposta a quella dell’attuale sindaco, che è stato troppo condizionato dai rosso-verdi e ha pagato dazio, soprattutto sulle infrastrutture“.
Una città solidale, sicura, pulita e capace di puntare sul turismo, questi i punti cardine per Franco Tentorio. Applaudito con ogni forza da Ettore Pirovano, secondo il quale con “Tentorio parleremo in anticipo, non dopo aver fatto delle scelte, parleremo prima su come usare le risorse. Non avremo cambiali da pagare, come le ha Bruni, a partire dal Pacì Paciana”.
Il tandem Pirovano-Tentorio (legato in parte anche da origini caravaggine per il candidato sindaco) è partito a velocità sostenuta, radunando attorno a sé una folla numerosa: da semplici simpatizzanti a funzionari di partito, da sindaci della provincia a deputati, e poi consiglieri, assessori (anche provinciali, con Giuliano Capetti, Marcello Moro e il conte Grumelli Pedrocca). C’erano tutti, o quasi, in via Borfuro, in una giornata che si è conclusa con l’applaudittissimo appello del ministro Mariastella Gelmini: “Bettoni, ripensaci!”.

www.bergamonews.it / 18 Aprile 2009
Tentorio e Pirovano in tandemultima modifica: 2009-04-19T20:43:00+02:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *