In Bergamasca il Carroccio vola

La Bergamasca inverte la tendenza rispetto alla regione. Se in Lombardia il Pdl è il primo partito, con oltre il 31 per cento dei voti e con la Lega al 26 per cento, nella Bergamasca il rapporto è sottosopra. Il Carroccio non ha rivali con il 37 per cento delle preferenze, lasciando agli alleati della coalizione di centrodestra il 26 per cento. Ed è sempre la Bergamasca a marcare un altro risultato, la vittoria di Formigoni ancora più forte rispetto all’intera regione. Se in Lombardia il presidente viene confermato per il quarto mandato con il 56 per cento dei voti rispetto al 33 di Penati, nella Bergamasca il rapporto è 62 a 26 per cento. Per quanto riguarda gli altri candidati, il bergamasco Savino Pezzotta dell’Udc ottiene nella sua terra il 6,6 per cento (4,7 per cento in Lombardia); Vittorio Agnoletto della Federazione della sinistra incassa l’1,5 per cento (meno che in Lombardia, 2,3 per cento); Vito Crimi del Movimento 5 stelle di Grillo ottiene il 2,6 per cento (anche qui leggermente sotto il risultato lombardo del 2,9) mentre Gianmario Invernizzi di Forza Nuova è stato votato in Bergamasca dallo 0,48 per cento degli elettori e in Lombardia dallo 0,58 per cento. Per quanto riguarda i partiti, l’Idv a Bergamo prende lo 6,5 per cento delle preferenze (6,2 in Lombardia), i Pensionati 1,9 (in Lombardia 1,6), Sinistra-Ecologia e Libertà l’1,22 (1,39 in Lombardia) e il Psi lo 0,56 (0,31 in Lombardia). Il Carroccio, quindi, non solo conferma,ma aumenta il proprio consenso in terra Bergamasca. Il sorpasso rispetto al Pdl era già avvenuto nel 2008, ma ora il distacco aumenta. Alle elezioni in cui due anni fa gli italiani hanno scelto il governo Berlusconi, il Carroccio aveva preso in Bergamasca il 31,15 per cento di preferenze a fronte del 29 del partito di Berlusconi, anche in quel caso in controtendenza rispetto ai dati regionali che davano un Pdl in testa rispetto alla Lega con il 31,3 per cento rispetto al 27,8 del Carroccio. Solo tre anni prima quello che oggi è il Pdl, quindi il blocco Forza Italia e Alleanza Nazionale, alle regionali, aveva invece ricevuto il 30,68 per cento dei voti e la Lega il 25,3 per cento. Dal 2008, il partito di Bossi è sempre cresciuto, incassando un 35,44 per cento eun32,94 per cento rispettivamente alle elezioni provinciali e alle europee

In Bergamasca il Carroccio volaultima modifica: 2010-03-30T18:05:00+02:00da leganord.b
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *